Il box office italiano ha presentato i suoi dati per il 2023, rivelando un recupero deciso rispetto agli anni segnati dalla pandemia. L’ascesa del cinema in sala come forma di intrattenimento condiviso è stata evidenziata da una stagione estiva eccezionale, trainata dagli eccezionali risultati di film come Barbie” e “Oppenheimere il sorprendente successo di C’è ancora domani” di Paola Cortellesi, che ha riportato il cinema al centro delle conversazioni quotidiane.

Cifre Record al Box Office Italiano nel 2023

Nel corso del 2023, il box office italiano ha registrato incassi pari a 495.6 milioni di €, con 70.6 milioni di biglietti venduti. Questi numeri rappresentano un aumento significativo rispetto al 2022, con un incremento degli incassi del 61,6% e un aumento del 58,6% nelle presenze. Se confrontati con la media del periodo pre-pandemico 2017-2019, si osserva un calo del 16,3% negli incassi e del 23,2% nelle presenze. Nonostante ciò, il recupero è stato maggiore del previsto, superando le aspettative alla luce dell’estate appena trascorsa.

Risultati Positivi Rispetto al 2017-2019

Nel complesso, il primo anno di ritorno alla normalità post-pandemica ha segnato un recupero di oltre trenta punti percentuali rispetto alla media del periodo 2017-2019. Al 31 dicembre 2022, la differenza negativa era del 48,2% negli incassi e del 51,6% nelle presenze. Il trend positivo ha ristabilito il cinema come una forma di intrattenimento popolare e ha contribuito al superamento delle sfide create dalla pandemia.

Crescita della Produzione Cinematografica Italiana

La produzione cinematografica italiana ha giocato un ruolo significativo nel recupero del settore. Nel 2023, la quota del box office della produzione italiana ha raggiunto il 24,3% degli incassi e il 25,9% delle presenze, con un incasso di 120.6 milioni di € e 18.2 milioni di spettatori. Questi numeri rappresentano un aumento significativo rispetto al 2022 (+100% negli incassi e +93,9% nelle presenze), superando la media del periodo 2017-2019 e avvicinandosi ai risultati del decennio 2010-2019.

Rinascita della Stagione Estiva

La stagione estiva, tradizionalmente considerata più debole in termini di risultati al botteghino, ha segnato un fondamentale recupero nel 2023. Da maggio ad agosto, i valori registrati sono stati costantemente superiori al triennio 2017-2019, con il secondo quadrimestre che ha segnato il miglior risultato di sempre al box office in termini di incasso. L’uscita di titoli importanti, inclusi “Barbie” (secondo incasso dell’anno) e “Oppenheimer” (terzo incasso dell’anno), ha contribuito in modo determinante a questo successo.

Il Trionfo di “C’è Ancora Domani” e il Cambiamento del Pubblico

Un ruolo fondamentale nel successo del 2023 è stato giocato da “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi, che ha raggiunto il primo incasso assoluto dell’anno con un box office di quasi 35 milioni di euro e oltre 5 milioni di spettatori. Questo ha evidenziato un cambiamento significativo nel pubblico, come dimostrato dai dati di CinExpert, con un aumento del 77% nel pubblico femminile rispetto al 2022 e un notevole incremento nelle fasce d’età più alte, con un aumento del 92% tra i 50-59enni e dell’81% tra i 60+anni. Queste categorie, che avevano inizialmente faticato a rientrare in sala nel 2022, hanno dimostrato una ripresa notevole, contribuendo al successo generale del settore cinematografico italiano nel 2023.